L’Ascolto di audiolibri e la Lettura di libri attivano le stesse parti del cervello

27/08/2019

L’Ascolto di audiolibri e la Lettura di libri attivano le stesse parti del cervello


Mappando il cervello umano, gli scienziati di Berkeley (USA) sono stati in grado di determinare che l'ascolto di audiolibri e la lettura di libri o ebooks innescano la stessa parte cognitiva del cervello.

E intanto gli audiobooks vanno a gonfie vele e la tendenza non sembra rallentare. Secondo Forbes, circa il 50 % degli americani dai 12 anni in su ha ascoltato audiolibri. Non è sorprendente, considerando la comodità offerta dal formato.

Tuttavia, gli ‘snob’ dei libri cartacei insistono sul fatto che leggere è di gran lunga superiore all'ascolto. Potrebbero persino spingersi a dire che la lettura è l'unico modo per assorbire e capire le informazioni di un testo scritto.

In uno studio YouGov del 2016, i ricercatori hanno scoperto che solo il 10 % delle persone nel Regno Unito crede che ascoltare un audiolibro sia lo stesso che leggere una versione a stampa. Inoltre, la maggior parte degli intervistati pensa che ascoltare sia una forma minore di accedere alla cultura.

Ma di fatto ci sono diversi studi a riguardo e uno studio recente, in particolare, suggerisce il contrario.

Secondo i neuroscienziati dell'Università di Berkeley in California, le stesse parti cognitive ed emotive del cervello sono stimolate sia che una persona ascolti un audiolibro, sia che lo legga.

In una dichiarazione, l’autrice principale dello studio e ricercatrice di neuroscienze, la Dott.ssa Fatma Deniz ha dichiarato:

"In un momento in cui sempre più persone assorbono informazioni tramite gli audiolibri e i podcast, con il nostro studio abbiamo trovato che, sia che stiano ascoltando o leggendo gli stessi testi, in realtà elaborano informazioni semantiche in modo molto simile."

(vedi qui sotto le immagini scannerizzate del cervello nelle due situazioni; in alto i due emisferi durante l’ascolto e in basso gli stessi emisferi durante la lettura: Le parti colorate sono le regioni attivate)

(Credit: Fatma Deniz)

(Credit: Fatma Deniz)


“I ricercatori hanno sempre saputo che alcune regioni del cervello si attivavano allo stesso modo quando si ascolta una parola o si legge la stessa parola”, ha detto Deniz. Tuttavia, i ricercatori non si aspettavano così forti somiglianze nella rappresentazione del significato attraverso una vasta rete di regioni cerebrali in entrambe queste modalità sensoriali.

 

Per la ricerca, sono stati coinvolti nove volontari che hanno ascoltato le storie di "The Moth Radio Hour ", un podcast popolare trasmesso dalla BBC. Nello stesso tempo, hanno chiesto ai partecipanti di leggere le stesse storie. I ricercatori hanno scansionato il cervello dei partecipanti in entrambe le condizioni - ascolto e lettura - per confrontare le attività cerebrali. Non solo erano identici, ma i ricercatori hanno anche notato che alcune parole attivavano alcune parti specifiche del cervello. Si tratta di parole che sono visive, numeriche, tattili, di localizzazione, mentali, violente, emotive e sociali.

Grazie alle mappe cerebrali, che coprono circa il 33,3 percento della corteccia cerebrale, i ricercatori sono stati in grado di prevedere con precisione quale parola attiva la specifica parte del cervello.

I ricercatori ritengono inoltre che le mappe cerebrali abbiano altre applicazioni cliniche. Ad esempio, gli operatori sanitari possono utilizzarle per confrontare l'elaborazione del linguaggio nelle persone con ictus, epilessia, linguaggio alterato o dislessia.

La Dr. Deniz ha osservato:

"Se in futuro scopriremo che il cervello di un dislessico ha una ricca rappresentazione del linguaggio semantico durante l'ascolto di un audiolibro, si potrebbe usare più materiale audio anche in classe."

I ricercatori hanno pubblicato il loro articolo sul Journal of Neuroscience  (agosto 2019).

L’articolo originale scritto da Sumbo Bello lo potete leggere a questo link: 
https://edgy.app/audiobooks-listening-and-reading-trigger-the-same-part-of-the-brain?pfrom=science&fp=a6

Se vuoi saperne di più sul rapporto fra Ascolto e Lettura dal punto di vista cerebrale vedi il libro/audiolibro/Audio-eBook di Maurizio Falghera, Lettura+Ascolto. Come migliorare l’apprendimento linguistico, emotivo ed empatico con gli audiolibri.