da “Didone abbandonata” - Atto primo - Scena XVII^