da “ Il Cortegiano” - Libro IV - V