Baldini Raffaello
Raffaello Baldini (Santarcangelo di Romagna, 1924 ¡§C Milano, 2005) è stato un giornalista, scrittore e poeta romagnolo. Dopo la laurea in filosofia conseguita a Bologna si dedicò all'insegnamento per alcuni anni e nel 1955 si trasferì a Milano per lavorare come scrittore e come giornalista occupandosi delle rubriche culturali di Panorama. In gioventù (nell'immediato dopoguerra) fece parte del gruppo di intellettuali "E' circal de giudeizi" (Circolo del giudizio) di cui facevano parte anche Tonino Guerra, Nino Pedretti, Gianni Fucci ed altri intellettuali ed artisti della Romagna. Nel 1967 pubblica "Autotem", una piccola opera satirica sull'automobile vista come feticcio. Il suo nome è legato in particolare alla produzione letteraria in dialetto romagnolo: "E' soliteri" (1976) con cui esordì; "La Nàiva" (1982), vincitore del Premio Carducci; "Furistir" (1988), Premio Viareggio; "Ad nòta" (1995). Nel 1998 raccolse in volume i tre monologhi "Carta canta", "Zitti Tutti!", "In fondo a destra", portati in scena con successo dall'attore ravennate Ivano Marescotti. Sono seguiti: "Ciacri" e i più recenti "Intercity" (2003), e "C'era tre volte" (audiolibro, ediz. Full Color Sound, 2004). Baldini è stato un poeta-narratore sempre in bilico fra grottesco e drammatico, capace di raccontare con allucinante evidenza storie minime, popolate di personaggi patetici, stralunati, comici.
PRODUCTS HAVING Baldini Raffaello IN Biographical Pages