Flaubert Gustave
Gustave Flaubert nasce a Rouen, in Francia, nel 1821. Ritenuto l'iniziatore del romanzo realista in francese, sin dall'adolescenza dimostra un'indole anticonformista, che gli causerà l'espulsione dal collegio, ma soprattutto una spiccata propensione per la scrittura. Quindicenne conosce sulla spiaggia di Trouville l'incarnazione del suo ideale di donna: si tratta di Elise Foucault, giovane donna sposata della quale resta fatalmente innamorato e che gli ispira la stesura dell'autobiografico "Memorie d'un pazzo" e L'educazione sentimentale (1843/1845). Nel 1840 si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Parigi, ma non termina gli studi. Nel 1846, in seguito alla morte del padre e dell'amata sorella minore, si stabilisce nel villaggio di Croisset, che rimarrà la sua residenza definitiva. Lo stesso anno conosce la scrittrice Louise Colet, con la quale inizia una relazione amorosa ed epistolare. Nel 1848, durante la Rivoluzione, si trova a Parigi; due anni più tardi intraprende con l'amico scrittore Maxime Du Camp un viaggio attraverso Medio Oriente, Grecia e Italia. Al ritorno ricomincia a lavorare intensamente e con ossessione al romanzo che è considerato il suo capolavoro, "Madame Bovary", pubblicato nel 1856. Al 1862 risale la pubblicazione di "Salammbô", ambientato nell'antica Cartagine durante la Rivoluzione dei Mercenari, che non riesce a replicare il successo del romanzo precedente. Nel 1874 pubblica "La tentazione di Sant'Antonio", la cui stesura, iniziata molti anni prima, era ispirata da un quadro visto in Italia. Anche quest'opera viene accolta tiepidamente e per Flaubert si avvia un declino letterario e umano. Per salvare dal dissesto finanziario una cara nipote vende tutto il suo patrimonio e vivrà fino alla morte (1880) mantenendosi con le scarse entrate provenienti dalla sua attività di scrittore e con una mal tollerata pensione governativa. Del 1877 è il trittico narrativo costituito dai racconti "Un cuore semplice", "La leggenda di San Giuliano Spedaliere" e "Erodiade". Postumo e incompiuto viene invece pubblicato "Bouvard" e "P¡§¦cuchet".
PRODUCTS HAVING Flaubert Gustave IN Biographical Pages