Girone Remo
Remo Girone, attore di teatro, cinema e televisione, nasce ad Asmara, in Eritrea, nel 1948. Sin da giovanissimo partecipa a spettacoli teatrali e recital di poesie. Tredicenne si trasferisce a Roma per ultimare la sua istruzione obbligatoria con studi superiori. Dopo la maturità, frequenta la facoltà di Economia e Commercio, che lascia per iscriversi all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico. Il suo primo spettacolo in Italia è ‘La doppia incostanza’ (1979), tratto da un lavoro di Marivaux e portato sulla scena da A.R. Shammah. Lavora poi in ‘La sorpresa dell'amore’ diretto da Sequi, ‘Elettra’, basato su un testo di Marguerite Yourcenar e con la regia di Avogrado e viene scelto dal regista tedesco Peter Stein per ‘Lo zio Vanjia’ di Anton Cechov. Il debutto cinematografico arriva nel 1974, quando Miklós Jancsó lo inserisce nel cast di ‘Roma rivuole Cesare’ e affianca Alida Valli nella pellicola horror ‘L'anticristo’. Marco Bellocchio lo inserisce nel drammatico ‘Il gabbiano’ (1977) e dopo numerosi altri film diretti da Pasquale Squittieri e Krzysztof Zanussi, diventa un attore talmente internazionale da poter recitare per Ettore Scola ne ‘Il viaggio di Capitan Fracassa’ (1990), accanto a Vanessa Redgrave in ‘Diceria dell'untore’ (1990), per Tom Tykwer in ‘Heaven’ (2002), per Jacques Rivette nel francese ‘La duchessa’ di Langeais (2007). Ma Remo Girone è un volto noto anche del piccolo schermo: inizia con ‘Il garofano rosso’ (1976) di Piero Schivazappa e ‘Che fare?’ (1979) di Gianni Serra, per arrivare in anni più recenti a partecipare a ‘Dio vede e provvede’ di Enrico Oldoini (1996), ‘La bambina dalle mani sporche’ (2005) di Renzo Martinelli e ‘Questa è la mia terra’ (2006) di Raffaele Mertes, ma il personaggio che gli dà maggior popolarità è quello del mafioso Tano Cariddi, protagonista negativo della saga televisiva ‘La piovra’ di Luigi Perelli, andata in onda dal 1987 al 2001.
PRODUCTS HAVING Girone Remo IN Biographical Pages