Marco Aurelio
Marco Aurelio (Roma 121 d. C. - Vindobona o Sirmio 180) fu un imperatore romano. Figlio di Marco Annio Vero e di Domizia Lucilla, alla morte del padre fu adottato dall'avo paterno Marco Annio Vero, che si occupò della sua educazione. Studiò lettere latine e greche, scienze giuridiche, eloquenza, filosofia e pittura. Attratto specialmente dagli studi filosofici, seguì le dottrine stoiche. Molto apprezzato da Adriano, fu, per volontà di questo imperatore, adottato dal suo successore Antonino Pio, insieme a Lucio Vero. Nel 139 fu nominato Cesare; nel 140 e nel 145 fu console. Sposò Faustina (figlia di Antonino Pio), che amò sempre devotamente e dalla quale ebbe 13 figli. Successe ad Antonino Pio nel 161, e volle condividere l'impero col fratello di adozione Lucio Vero. Il suo impero si svolse tra continue difficoltà, tra le quali l'irruzione di tribù germaniche. Nella politica interna Marco Aurelio si dimostrò deferente verso il senato e ne desiderò la collaborazione; alle difficoltà finanziarie fece fronte con una oculata amministrazione e con la semplicità della corte imperiale; ispirò la sua opera legislativa a sentimenti di umanità, reprimendo gli abusi di autorità, curando la tutela dei minori, stabilendo norme più benevole verso gli schiavi. Nel suo spirito conservatore fu avverso ai cristiani, e durante il suo impero si ebbero persecuzioni, sebbene non a lui imputabili. Il suo pensiero filosofico è racchiuso in ‘Colloqui con se stesso’, documento dell'intuizione del mondo di M. A., che è quella del tardo stoicismo.
PRODUCTS HAVING Marco Aurelio IN Biographical Pages