Saba Umberto
Umberto Saba nasce a Trieste nel 1883 da madre ebrea che viene abbandonata dal marito; di questa situazione il futuro poeta ne soffre, crescendo tra conflitti familiari ed una infanzia segnata dalla malinconia e dalla lontananza dal padre. La carriera scolastica è alquanto irregolare, abbandona il ginnasio e frequenta solo per poco tempo l'Imperial Regia Accademia di commercio e nautica, interrompendola per impiegarsi in una azienda commerciale. Si imbarca come mozzo su un mercantile. Adotta, al posto del cognome paterno (Poli), lo pseudonimo Saba. Nel 1911 sposa Lina da cui avrà una figlia. Dopo la prima guerra mondiale apre a Trieste una piccola libreria antiquaria che sarà l'attività economica di tutta la sua vita e gli consentirà, vivendo modestamente, di dedicarsi alla sua produzione poetica. Nel 1921 compone “Il Canzoniere” e dopo qualche anno “Preludi”, “Autobiografia” e “I prigioni”. Le leggi razziali lo costringono a lasciare l'Italia e dopo un soggiorno a Parigi ritorna nel nostro paese e vivrà nascosto presso alcuni amici a Firenze e a Roma. Nel 1945 ne “Il Canzoniere”, edito da Einaudi, viene raccolta e selezionata la sua produzione. Il 25 agosto del 1957 muore a Gorizia.
Prodotti con Saba Umberto in Schede Biografiche