De Amicis Edmondo
Edmondo De Amicis nacque ad Oneglia (Imperia) nel 1846. Dopo aver frequentato il liceo a Torino, si iscrisse all'Accademia militare di Modena. L'idea della vita militare come positivo metodo di educazione, come cammino dell'individuo verso l'integrità ed il controllo di s¡§¦, rimarrà sempre assai viva in De Amicis, affiorando a più riprese nella sua opera. A ben guardare, anche i piccoli martiri dei racconti edificanti di "Cuore" potrebbero essere visti come soldati in miniatura, pronti a sottomettersi ad ordini spesso non compresi e a sacrificare se stessi per una causa superiore. Va per altro ricordato che il primo approccio significativo di De Amicis al mondo della letteratura sarà mediato proprio dall'esperienza militare: dopo aver partecipato come luogotenente alla battaglia di Custoza, egli pubblicò una raccolta di bozzetti, dal titolo "La vita militare" (1868), il cui successo lo incoraggiò a proseguire sulla strada della scrittura letteraria e del giornalismo, come inviato de «La Nazione» di Firenze. E anche se ormai il suo nome, nella mente del lettore comune, è legato quasi esclusivamente al libro "Cuore", De Amicis svolse anche una lunga e prolifica attività giornalistica, che lo portò ad analizzare con occhio attento e critico la realtà contemporanea; un lavoro di analisi che, tra l'altro, lo avvicinerà agli ideali socialisti. Si ricordano, tra i suoi reportage di viaggio, quelli dedicati alla Spagna (1873), all'Olanda (1874), al Marocco (1876) e a Costantinopoli (1878). De Amicis morì a Bordighera nel 1908.
Prodotti con De Amicis Edmondo in Schede Biografiche