Galimberti Umberto
Umberto Galimberti (Monza, 1942) è un autorevole e noto filosofo e psicoanalista, membro dell’International Association for Analytical Psychology. Si è laureato all’Università Cattolica di Milano sotto la guida del filosofo Emanuele Severino, e durante i suoi soggiorni a Basilea conosce e frequenta lo psichiatra e filosofo tedesco Karl Jaspers, di cui diventa uno dei principali traduttori e divulgatori in Italia. Dal 1976 è stato professore incaricato di Antropologia Culturale e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Dal 1999 è professore ordinario all’università Ca’ Foscari di Venezia, titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Al centro del discorso filosofico di Galimberti c’è la Tecnica, intesa criticamente come luogo della razionalità assoluta, che è divenuta il tratto comune e caratteristico dell’Occidente: tutti i concetti chiave della filosofia (individuo, identità, libertà, salvezza, verità, senso, scopo, natura, etica, politica, religione, storia) sono stati rielaborati in funzione della società tecnologica. La sua autorevolezza in campo filosofico, psicologico e antropologico e la chiarezza della sua esposizione hanno reso l’autore un popolare autore di opere di saggistica, fra cui: "Psiche e techne. L'uomo nell'età della tecnica” (1999) – “Orme del sacro” (2000), “La casa di psiche. Dalla psicoanalisi alla pratica filosofica” (2005), “L'ospite inquietante - il nichilismo e i giovani” (2007). E’ inoltre un apprezzato divulgatore sulla stampa periodica (“Il sole 24 ore” e “La Repubblica”) ed in interventi televisivi particolarmente seguiti ed efficaci.
Prodotti con Galimberti Umberto in Schede Biografiche