Petrarca Francesco
Francesco Petrarca (1304-1374) nacque ad Arezzo e venne <br>avviato agli studi giuridici, mai veramente amati, preferendo quelli umanistici che diventeranno il suo primo impegno dopo la morte del padre e la decisione di abbracciare la carriera ecclesiastica per garantirsi una fonte di reddito. Petrarca rappresenta per molti aspetti la figura del letterato professionista: sceglie di vivere al seguito di alti ecclesiastici in grado di apprezzare il suo ingegno e i suoi studi, e poi, una volta ottenuta una vasta <br>fama, diviene ospite riverito e protetto di signori e repubbliche. L'intensità con la quale sentì il fascino della letteratura classica, l'attenzione agli studi che dedicò ad essa, e ancora la scoperta della lacerazione interiore e il dialogo con la propria coscienza nel Canzoniere, fanno di lui un intellettuale per molti versi precursore del pensiero umanistico del Rinascimento. Egli fu autore di molte opere religiose, filosofiche e poetiche in latino, ma i suoi libri più importanti -I Trionfi e Il Canzoniere- furono scritti in lingua italiana. Nella collezione di poesie Il Canzoniere Petrarca prende in esame i suoi sentimenti, analizza il suo amore non corrisposto per Laura (chiunque sia stata questa donna) ed esplora le sue crisi più profonde e irrisolte.
Prodotti con Petrarca Francesco in Schede Biografiche