Ammaniti Niccolò
Niccolò Ammaniti è nato a Roma nel settembre del 1966. Intrapresi e mai conclusi gli studi universitari in Scienze biologiche, nel 1994 pubblica per la casa editrice Ediesse il suo primo romanzo, "Branchie!", che tre anni più tardi viene riproposto da Einaudi. Nel 1995 pubblica, insieme al padre, il saggio "Nel nome del figlio". L'anno successivo partecipa, con un racconto scritto a quattro mani con Luisa Brancaccio, all'antologia "Gioventù cannibale" e pubblica per Mondadori la raccolta di racconti "Fango". Uno dei racconti, "L'ultimo capodanno dell'umanità", ispira a Marco Risi il film "L'ultimo capodanno", alla cui sceneggiatura collabora lo stesso Ammaniti. Nel 1999 esce per Mondadori "Ti prendo e ti porto via". Il legame tra lo scrittore e il cinema, avviato già con la trasposizione cinematografica del primo romanzo, viene confermato quando, nel 2003, il regista Gabriele Salvatores decide di portare sugli schermi il romanzo "Io non ho paura", pubblicato nel 2001. Lo stesso destino tocca al successivo "Come Dio comanda", pubblicato nel 2006 da Mondadori e vincitore nel 2007 del Premio Strega. Nel 2009 pubblica per Einaudi il romanzo "Che la festa cominci", per il quale ha ottenuto una candidatura al premio Alabarda d'oro 2010. I suoi libri sono tradotti in quarantaquattro Paesi.
Prodotti con Ammaniti Niccolò in Schede Biografiche

Nessun risultato trovato.