Mastandrea Valerio
Valerio Mastandrea è un attore di teatro, cinema e televisione. Nato a Roma nel febbraio del 1972, debutta in teatro nel 1993 in teatro e approda quasi per caso alla carriera cinematografica con 'Ladri di cinema' (1994), film diretto da Piero Natoli. Diventa noto al pubblico televisivo per la sua partecipazione a una serie di puntate del Maurizio Costanzo Show. Nel 1996, per la sua interpretazione in 'Tutti giù per terra' del regista Davide Ferrario, riceve la Grolla d'Oro come miglior attore protagonista, e il Pardo d'Oro al Festival di Locarno. A teatro ha interpretato con grande successo il ruolo di Rugantino nell’omonima commedia di Garinei e Giovannini, tra il 1998 e il 1999. Nel 2005 esordisce alla regia con il cortometraggio 'Trevirgolaottantasette', su soggetto di Daniele Vicari e sceneggiatura di Vicari e dello stesso Mastandrea: il titolo (3,87) è la media delle persone che in Italia muore sul lavoro ogni giorno. Nel 2007 è protagonista del film 'Non pensarci', nel ruolo del musicista Stefano Nardini per la regia di Gianni Zanasi. Nel 2010 è il figlio della protagonista Anna, interpretata da Stefania Sandrelli, nel film di Paolo Virzì 'La prima cosa bella', per il quale vince il David di Donatello come miglior attore. Sempre nello stesso anno esce nelle sale italiane il musical di Rob Marshall 'Nine', produzione hollywoodiana con Daniel Day-Lewis, Nicole Kidman e Penélope Cruz, nella quale recita nel ruolo di De Rossi. Nel 2011 ha recitato nei film 'Cose dell'altro mondo' e 'Ruggine'.
Prodotti con Mastandrea Valerio in Schede Biografiche