Battiston Giuseppe
Giuseppe Battiston è un attore di cinema e teatro. Nato a Udine il 22 luglio 1968, si diploma alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Inizia la collaborazione con il regista Silvio Soldini, per il quale recita tra gli altri in 'Un'anima divisa in due', 'Pane e tulipani' (Premio David di Donatello e Ciak d’Oro 1999), 'Agata e la tempesta', 'Giorni e nuvole'. Partecipa anche alle pellicole 'Chiedimi se sono felice' (regia di Aldo, Giovanni & Giacomo e Massimo Venier - 2000) La bestia nel cuore (regia di Cristina Comencini - 2005), 'La tigre e la neve' (regia di Roberto Benigni - 2005), 'La giusta distanza' (regia di Carlo Mazzacurati - 2007), 'Non pensarci', per il quale vince il suo secondo David di Donatello (regia di Gianni Zanasi - 2008), 'Amore, bugie e calcetto' (2008), 'Si può fare' (regia di Giulio Manfredonia - 2008), 'La passione' (regia di Carlo Mazzacurati - 2010), che gli vale il terzo David di Donatello e il Premio Alberto Sordi, Bar Sport (regia di Massimo Martelli - 2011). Per il piccolo schermo ha recitato in 'Cuore' (2000), 'I ragazzi della Via Pal' (2003), 'Una famiglia in giallo' (2004), 'Tutti pazzi per amore' (2008), 'Lo smemorato di Collegno' (2009), 'Tutti pazzi per amore 2' (2010), 'Le ragazze dello swing' (2010). A teatro lo si può ricordare in 'Orson Welles' Roast' (2010, Premio Ubu), '18mila giorni. Il pitone' (2011), 'Italy. Sacro all’Italia raminga' (2012).
Prodotti con Battiston Giuseppe in Schede Biografiche
page-loader Caricamento in corso...