Seneca
Lucio Anneo Seneca (Cordova (Spagna), 4 a.C. – Roma, 65 d.C.) è stato un filosofo, poeta, politico e drammaturgo romano. Nacque da una buona famiglia del ceto equestre spagnolo. Studiò a Roma: suoi maestri furono gli stoici Attalo e Sozione. Seneca iniziò a Roma la sua carriera politica e gli studi di retorica: la sua abilità oratoria e la sua elevata condizione sociale gli consentirono di integrarsi nella vita della corte imperiale. I contrasti con gli operatori a lui contemporanei gli valsero una prima condanna a morte, da parte di Caligola, e un esilio deciso da Claudio, durato otto anni e revocato grazie all'intercessione di Agrippina, seconda moglie di Claudio e madre di Nerone, che lo volle come consigliere e maestro da affiancare al figlio. In veste di precettore di Nerone, Seneca cercò di indirizzare il giovane imperatore verso un governo saggio e oculato, ma il suo progetto fallì, poiché ben presto Nerone si sottrasse all’influenza del filosofo, attratto sempre più dalla via del dispotismo regale di stampo orientale. Nel 62 d.C. il filosofo chiese di ritirarsi a vita privata: da allora si dedicò agli studi, componendo alcune tra le sue opere maggiori. Pochi anni più tardi, coinvolto nella congiura di Pisone, fu costretto a suicidarsi.
Prodotti con Seneca in Schede Biografiche